Bianco!


BIANCO!

La nostra casa è stata da sempre definita come riparo, rifugio o come un tetto sopra le nostre teste.

Questo era vero agli albori dei tempi, ma da allora il concetto di casa si è notevolmente ampliato.

La casa rappresenta il nostro guscio e questo è vero, ma non è più da considerarsi semplicemente come tale, essa è il luogo dove giorno dopo giorno ritorniamo e viviamo le nostre vite, ci rappresenta ed è il nostro album dei ricordi di una vita.

Una casa vive e vive di noi!

Ecco perché dovremmo capire l’importanza dello stare bene nelle nostre case, creando le condizioni ottimali per poter vivere in armonia al loro interno.

La maggior parte di noi è immersa nel vortice dei ritmi frenetici, tipici del mondo odierno e, in casa trascorre solamente il tempo necessario, tempo che va comunque vissuto bene, poiché è a casa che ci rigeneriamo, ritroviamo noi stessi e le nostre cose.

Compito dell’architetto è proprio quello di aiutare chi ne ha bisogno, a trovare il modo di sfruttare al massimo, le potenzialità che la nostra casa ci può offrire, in termini di benessere.

Ecco perché, uno dei fattori fondamentali per poter vivere bene nelle nostre case è la scelta dei colori, di pareti, arredo, oggetti. I colori, spesso vengono sottovalutati, ma influenzano notevolmente il nostro viver quotidiano, le sensazioni e gli stati d’animo.

Da un punto di vista scientifico, sono state compiute diverse ricerche sui colori, da Newton, il quale condusse degli studi sulla luce, sostenendo che questa non fosse bianca, ma composta da colori, i colori dello spettroGoethe, in contraddizione a Newton, sosteneva invece che, i colori scaturissero in realtà da un’interazione tra luce e oscurità.

Young, che partendo dagli studi di Newton, arrivò a sostenere che, la luce fosse composte da solo tre dei sette colori dell’arcobaleno, ossia i colori primari: rosso, verde e blu.

Questo, per citare solo alcuni, tra i più importanti teorizzatori dei colori. Per capire l’importanza della scelta di un colore, anziché un altro, possiamo accennare anche alla cromoterapia, o terapia del colore.

Una forma di medicina alternativa che spiega, come la scelta dei colori più adatti a noi per l’abbigliamento o per le pareti e l’arredo delle case, influenza beneficamente le nostre personalità con effetti positivi in grado di ristabilire un equilibrio sia sul piano sia fisico che psichico, in grado di calmare alcuni sintomi.

Oggi vi parleremo del BIANCO.

 

BIANCO ASSOLUTO – TOTAL WHITE!

È uno stile riconosciuto, sempre attuale, classico e moderno al tempo stesso, può essere amato o odiato, ma non passa inosservato!

Personalmente, amo il Total White, forse perché da piccola, rimanevo spesso colpita (negativamente) da alcune case di amici e parenti in Total Brown che mi suscitavano tristezza…io che di marrone amo solo il cioccolato!

Al bianco, spesso sono accostati complementi d’arredo dai colori di tonalità vicine, ma si possono ottenere degli interessanti contrasti cromatici, inserendo dei punti colore per vivacizzare e accendere l’ambiente:  piccoli oggetti di completamento, come piante, vasi di fiori, cornici. Così nel caso in cui abbiate voglia di cambiamenti, si può dare un’aria nuova alla casa semplicemente sostituendo questi oggetti colorati con altri. Un’operazione semplice, veloce e non necessariamente dispendiosa, ma che può dare soddisfazioni!

Il bianco è considerato erroneamente un non-colore, è importante invece sottolineare che esistono diverse tonalità di bianco. Dalle tonalità più calde tendenti al crema, a quelle più fredde del bianco avorio.

Le tonalità più fredde, sono preferibili per ambienti come il bagno, mentre per la zona living e la camera sono più adatte le tonalità più calde.

Il bianco può apparire un colore freddo, ma con i giusti accostamenti si crea un ambiente comfortevole

Il bianco, influisce sulla luminosità di un ambiente, essendo un colore neutro riflette la luce naturale, ed è il colore che più in assoluto viene alterato dalla luce, per questo motivo, è importante capire, in base all’orientamento della propria casa, quali stanze sono più o meno adatte ad essere dipinte di bianco.

Con il bianco è possibile con un pò di accortezza combinare armoniosamente anche stili tra loro differenti

Amplifica sensorialmente la percezione degli spazi, trasmette serenità, quiete e purezza. Denota classe e raffinatezza.

Basta inserire nel contesto degli oggetti colorati come vasi, piante e altro per vivacizzare l’ambiente circostante

 

PROGETTO BIANCO

Una casa tutta bianca, non la si può comunque improvvisare!

Il Total White va progettato, poiché esso, non si limita solo agli arredi, ma anche alle rifiniture e ai rivestimenti.

Un arredamento mal progettato ci darà come risultato finale, un ambiente asettico, freddo e senza personalità, ma se il design e i contrasti cromatici sono quelli corretti, il risultato sarà ottimo.

È uno stile minimal e moderno che ritroviamo sia nei palazzi nuovi che in quelli antichi, ci permette di arredare la casa adottando stili che vanno dal country allo shabby chic, al classico al contemporaneo, è perfetto con lo stile scandinavo.

Architetti importanti come Le Corbusier, hanno amato e amano il bianco, bianca è Villa Stein a Garches, del 1927 e, bianca è Ville Savoye a Poissy, del 1929.

Noi di Hello Design crediamo che il bianco, anche se può sembrare un colore anonimo, in realtà è un colore che offre infinite possibilità di personalizzazione di un ambiente, senza porre limiti.

Voi quale colore preferite? Raccontatecelo…potremmo aiutarvi a rendere bella la vostra casa, suggerendovi come caratterizzarla attraverso il colore che più vi rappresenta e vi mette allegria!

 

Ti è piaciuto questo articolo? Offrici un caffè ☕
Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Architetto freelance. Amo l’arte, quella bella, capace di suscitare emozioni positive. Credo che l’architettura possa essere un bel modo di fare arte, ma è un’arte positiva se il suo fine è anche quello di rendere gli spazi realmente vivibili e a misura d’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *