Case pieghevoli!


Case pieghevoli!

Ben ritrovati! Sono da poco trascorse le feste natalizie ed ognuno ha ormai ripreso le proprie attività a pieno ritmo. Anche noi di Hello Design, ricominciamo con la nostra serie di articoli sulle case costruite con tecnologie diverse dall’ordinario e che possono costituire una scelta di qualità, sia per le caratteristiche architettoniche degli edifici ma anche per quelle attinenti il risparmio energetico ed economico nel rispetto dell’ambiente.

Vorrei raccontarvi ciò che mi è successo l’1 gennaio e che mi ha dato lo spunto per poter scrivere questo articolo.

Dopo il cenone della vigilia ed il successivo pranzo di tutto rispetto. Con la mia pancia ben satolla e soddisfatta (forse anche troppo), ho deciso di trascorrere la mia restante serata in pantofole dinanzi alla tv a guardare un programma a quiz che mi piace tanto.Ora mi direte che qui a Hello Design facciamo promozione televisiva, ma quando serve è gradita!

Tonando al programma in questione, ad un dato momento, la mia attenzione è stata catturata dal lavoro svolto da una concorrente, che consiste nel realizzare Case pieghevoli.

Ammetto la mia ignoranza, sino a quel momento non avevo mai sentito parlare di case pieghevoli e ben venga l’ignoranza se può servire da sprone per soddisfare delle curiosità che possono arricchire il nostro sapere!

Quindi, ben motivata a dare risposta al mio interrogativo, mi sono documentata ed ho scoperto M.A.DI.

M.A.DI – Modulo Abitativo Dispiegabile

 M.A.DI (Modulo Abitativo Dispiegabile)

Rappresenta un modello di tiny house tutto italiano, frutto della collaborazione tra l’architetto Renato Vidal e il produttore abruzzese Area Legno.

M.A.DI è un sistema costruttivo che utilizza la tecnica del dispiegamento, usata per la realizzazione di edifici antisismici ad uso residenziale, per il tempo libero, ma anche ad uso temporaneo per villaggi fieristici, come ad esempio quello realizzato in occasione del Salone del Mobile 2017, dedicato all’architettura e all’abitare urbano ed immerso nel verde del parco del Sempione.

COME SONO REALIZZATE

La struttura prefabbricata in azienda è personalizzabile ed assemblata da tre operai, secondo uno schema modulare ed è composta da pannelli di legno XLAM o CLT.

Mediante un sistema di cerniere, la casa in pochi passaggi viene dispiegata e poggiata sul terreno ed allo stesso modo può essere poi ripiegata per trasportarla altrove,

Le M.A.DI, sono assemblate a secco, non necessitano di fondazioni e, quando serve un ancoraggio, lo si può realizzare attraverso delle fondazioni a vite, innovative, ecologiche ed invisibili, è garantito un ottimo isolamento termico per mezzo di una coibentazione ad alta densità in lana di roccia, fibra di legno o poliuretano espanso.

Dispiegamento dell’unità abitativa

È energeticamente autonoma grazie alla presenza di pannelli fotovoltaici e illuminazione a led.

I moduli prefabbricati e completati, sono poi caricati su dei camion per il trasporto a destinazione, saranno istallati e dispiegati con delle gru poste sugli stessi camion.

Posa in opera degli elementi prefabbricati in cantiere

Una volta acquistata, bisogna attendere 60 giorni per la consegna.

Servono circa 30 minuti per aprire il modulo e 6 ore per renderlo abitabile, un cantiere quasi inesistente e ridottissimi costi di installazione.

La casa può essere poi abitata in un paio di giorni dalla consegna.

 

Esistono cinque versioni di M.A.DI, di diverse dimensioni e costi. L’appartamento base è di 27 mq e costa 28 mila euro, dotato di cucina e servizi igienici, una scala, un soppalco riscaldamento centralizzato e aria condizionata e nel caso in cui si abbia bisogno di più spazio si possono acquistare ulteriori moduli da aggiungere. Ogni modulo costa da 12 a 16 mila euro, mentre una scala aggiunta con soppalco raggiunge i 2 mila euro.

A nostro avviso M.A.DI rappresenta un’ottima scelta abitativa in grado di soddisfare le esigenze fondamentali del vivere quotidiano nel rispetto dell’ambiente, proprio come si legge nella brochure:

Il calore del legno, la tecnologia e la salubrità degli ambienti sono alcune caratteristiche essenziali del comfort abitativo. Si tratta di una struttura a zero impatto ambientale a passo con i tempi e ideale per una generazione in costante movimento e mutamento.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Offrici un caffè ☕
Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Architetto freelance. Amo l’arte, quella bella, capace di suscitare emozioni positive. Credo che l’architettura possa essere un bel modo di fare arte, ma è un’arte positiva se il suo fine è anche quello di rendere gli spazi realmente vivibili e a misura d’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *