Hello Design & MoMoWo


Hello Design & MoMoWo

Quest’anno l’8 Marzo, ha avuto luogo anche a  Messina la terza edizione dell’ Open Day in women’s professional studios, manifestazione europea svoltasi in contemporanea in Spagna, Portogallo, Francia, Slovenia e Italia, ossia nei paesi partner del progetto  MoMoWo  (Women’s Creativity Since the Modern Movement), in collaborazione con  AIDIA (Associazione Italiana Donne Ingegneri e Architetto) ed il Politecnico di Torino.

 

Manifesto generale dell’evento

MoMoWo è un progetto interdisciplinare, senza scopo di lucro che  mira a condividere importanti beni culturali europei, forgiati da donne che lavorano nell’ambito delle professioni di architettura, ingegneria civile, interior design e industrial design.

Tutte le attività del progetto, sono strutturate per aumentare la consapevolezza del lavoro delle donne, nei campi del design e diffondere la conoscenza della loro creatività, dal passato ad oggi, conferendo ad esse un più ampio riconoscimento professionale.

Vi abbiamo preso parte con molto entusiasmo anche noi di Hello Design, aprendo le porte della location, dove, per l’occasione abbiamo allestito il nostro MoMoWo, a chi ha avuto il piacere di venirci a trovare.

 

L’Open Day in veste femminile, ci ha dato l’opportunità di trascorrere un pomeriggio all’insegna dell’architettura, con colleghi e colleghe ma non solo. Mostrando una rassegna dei lavori che più identificano la nostra idea di architettura e soprattutto la nostra filosofia di lavoro, il lavorare nomadico, del quale vi parleremo presto.

 

 

Il MoMoWo ha rappresentato un’entusiasmante novità, regalandoci la possibilità di metterci in gioco e soprattutto un’occasione di interscambio di idee.

Con Caterina Sartori, presidente della Commissione Donne e Professione
Selfie tra colleghe

 

Dell’evento svoltosi in città hanno parlato anche i nostri quotidiani, dimostrando quanto sia importante, offrire uno spazio all’interno del quale le professioniste, possono rendere nota l’importanza del loro lavoro. Un lavoro svolto con tanta passione e dedizione ma anche e purtroppo con tante difficoltà.

 

 

 

 

In questo articolo, abbiamo raccontato della nostra partecipazione all’evento svoltosi l’inverno appena trascorso, per ringraziare chi ci ha dimostrato consenso, per far comprendere che si tratta di avvenimenti che richiedono una più crescente partecipazione, per condividere le buone pratiche tra colleghi ed ampliare la propria visione, per far conoscere il “dietro le quinte” della nostra professione, mostrando i percorsi creativi che portano alla realizzazione di un progetto.

Ti è piaciuto questo articolo? Offrici un caffè ☕
Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Architetto freelance. Amo l’arte, quella bella, capace di suscitare emozioni positive. Credo che l’architettura possa essere un bel modo di fare arte, ma è un’arte positiva se il suo fine è anche quello di rendere gli spazi realmente vivibili e a misura d’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *